Ieri si é concluso il secondo corso di manutenzione e costruzione di muri a secco, con l’assegnazione degli attestati ai partecipanti, ma torniamo un attimo indietro di tre giorni;
Voglio raccontare brevemente queste tre giornate per dare la percezione a chi non ha avuto modo di partecipare e di cosa é capace una ” macéra”.
Il primo giorno a Fondi nella sede del Parco di Villa Placitelli, vi é stata la presentazione del corso con gli interventi di professionisti e istituzioni che hanno voluto partecipare all iniziativa, questa mezza giornata introduttiva e servita a far capire ai partecipanti le diverse funzioni che la “macéra” va a ricoprire, sia dal punto di vista agrario, paesaggistico, geologico, antropologico e storico. I partecipanti nel pomeriggio si sono spostati a Vallecorsa in località “Arvoletto” per appunto affrontare una “macéra” che gli anni e le intemperie hanno fatto crollare, MA QUI INIZIA LO STUPORE, da quando i Mastri Macératori hanno dato le istruzioni ed il via ai lavori, é nata un armonia e uno spirito di collaborazione tra tutti che mi ha dato motivo di scrivere queste righe, gente che non si conosceva tra loro ma da subito sembrava che si conoscesse da sempre, alzando le pietre e ragionando insieme come meglio andavano messe, in un attimo erano diventati vecchi amici ascoltando ogni tanto una perla di saggezza locale raccontata dai Mastri, insomma non voglio andare oltre, vi sarete annoiati ma da ieri posso dire che una “MACÉRA” é l inizio di una nuova storia e volevo condividerla con tutti, per accentuare la rinascita di UN ANTICA MODERNITÀ.

Ernesto Migliori

La Carboncella

About La Carboncella

Lascia un commento