Si è detto tanto sul riconoscimento UNESCO in questi giorni, spesso confondendo l’oggetto del riconoscimento che non è il muro ma bensì l’Arte del Muro a Secco, cioè la pratica costruttiva millenaria che faticosamente stiamo promuovendo. In questa intervista, Ernesto Migliori, agrotecnico, della Cooperativa La Carboncella (Lazio) fa un po’ di chiarezza sull’argomento.
La Carboncella era una delle squadre presenti all’edizione Sassi e non solo 2017, ed è il punto di riferimento sia nostro che di Itla per la Regione Lazio per la Scuola di Pietra a Secco Italiana che stiamo cercando di istituire. A lui è alla Cooperativa un caloroso saluto e un chiaro riconoscimento visto che sono stati tra i promotori principali della candidatura UNESCO.

La Carboncella

About La Carboncella

Lascia un commento